Palazzo Attimis

Animali Passeggini Sedia a ruote Difficoltà motorie Disabilità uditive

il Palazzo fu Residenza dei Signori di Maniago sin dalla fine del ‘500, periodo in cui si trasferirono definitivamente abbandonando il castello che sovrastava, e sovrasta, l’abitato.

Il Struttura deve la sua forma attuale ai lavori che si svolsero in occasione del matrimonio di Fabio I di Maniago (1739).

Il Palazzo è immerso nei 6 ettari di Parco all’inglese; con lo sguardo che spazia dal settecentesco giardino all’italiana, oltre le grandi statue in pietra che lo delimitano, sino alle pendici del Monte Jouf.

Pal Attimis_leone_ph Federico Balzan

Sulla facciata del corpo nord, spicca un affresco (1550 circa) di Pomponio Amalteo raffigurante il Leone di S. Marco che regge, al posto del Vangelo, lo stemma dei signori Maniago.

Con il sostegno di:
Io sono Friuli Venezia Giulia Credit Agricole Fondazione Friuli Rotary International
IO CI VADO APS - C.F. 94144010306
Privacy policy